Stanza necessità educative speciali

La Rete nazionale “Con i nostri occhi”
Metodologia Pedagogia dei Genitori

La stanza delle Necessità Educative Speciali ha superato i confini delle proprie pareti quando, nel gennaio del 2013, ha intrapreso il cammino della Metodologia Pedagogia dei Genitori per la costruzione di un Patto Educativo che impegni la scuola e la famiglia a condividere le linee portanti dell’azione educativa.

L’avvio è stato un incontro di insegnanti di sostegno e di tutte le discipline con il professor Riziero Zucchi, docente di pedagogia generale e speciale all’università di Torino, esperto e coordinatore scientifico, insieme alla professoressa Augusta Moletto, di questa metodologiache ha aperto orizzonti nuovi ed entusiasmanti. Essa infatti permette di riconoscere e valorizzare le competenze e le conoscenze dei genitori, collegandole con quelle dei docenti, per restituire alla famiglia la dignità di “autore di educazione” attraverso la narrazione degli itinerari educativi compiuti dai propri figli.

La formazione dei docenti e dei genitori si è sviluppata con quattro seminari di approfondimento (l’ultimo ancora da effettuare) su:

  • Principi scientifici della metodologia pedagogia dei genitori
  • La continuità educativa
  • L’orientamento come educazione alla scelta
  • Apprendimento e Relazione

Il numero delle scuole in rete è ad oggi pari a 23. Altre 12 scuole non ancora in rete stanno sperimentando la metodologia. I risultati sono molto positivi e portano ad un miglioramento nelle relazioni tra genitori e docenti.

Il Patto Educativo che coinvolge la scuola e la famiglia si fonda sulla scelta di investire sull’umanità delle persone. Il Gruppo di Narrazione ne è uno degli strumenti fondamentali e consente di realizzare un riconoscimento affettivo profondo tra i partecipanti. La narrazione delle qualità del proprio figlio crea un rapporto privilegiato tra docenti e genitori. Il dialogo e la collaborazione tra i vari attori del contesto scolastico favorisce la conoscenza reciproca, nella consapevolezza che il successo formativo si fonda sull’accordo tra adulti di riferimento, docenti e genitori.

Emilia Emanuele

Stanza delle Necessità Educative Speciali

emilia.emanuele@gmail.com

10 anni … insieme: docenti, studenti, scuole per condividere e sperimentare con lo sguardo al futuro.